lunedì 16 gennaio 2017

Una Lessinia ancora senza neve.

31 Dicembre 2016

Una Lessinia ancora senza neve.

Anche quest'anno la neve tarda ad arrivare sui nostri monti,
Risono belle giornate molto fredde e asciutte, visibilità ottima,
ma di precipitazioni nemmeno l'ombra.
Ecco alcuni scatti di un Carega completamente senza neve!






Prime luci sul rifugio Scalorbi.


Un camoscio nei pressi di Scalorbi.

Nemmeno sul rifugio Fraccaroli c'è un po' di neve...

Passo Pertica con l'omonimo rifugio visto dal monte Plische.

La Lessinia ed il Baldo a "secco" visti dal monte Plische.

Anche l'altopiano di Asiago è asciutto.

Recoaro e la valle di Chiampo, panorama dal monte Plische.

Solo in lontananza, sulle vette più alte, un po' di neve.

Il Carega e la croce del monte Plische.

Panoramica Baldo, Lessinia e val dei Ronchi.

Altro scatto fatto dal monte Plische.

Il rifugio Scalorbi dall'alto.

Segnali.

Ancora Scalorbi con la chiesetta.

Il rifugio e la cappellina.

La cappellina.

Malga Campobrun.

Ultimo scatto sul sentiero che scende al rifugio Revolto.

lunedì 24 ottobre 2016

Un pomeriggio per contrade

Agosto 2016,  Badia Calavena.



Un pomeriggio d'estate a zonzo per le contrade di Badia Calavena, con la macchia fotografica al collo, scattando qualche foto qua e la fra le poche case abitate e le molte disabitate e in abbandono, davvero un gran peccato! Mi sono chiesto come potevano essere queste contrade quando erano completamente abitate, con i bambini che giocavano a rincorrersi per le corti, gli uomini fuori nei campi, gli animali nel cortile, le donne ai lavandari... Mi torna in mente qualche ricordo dell'infanzia, e quei odori forti delle stalle.... Il calore e lo scoppiettio del fuoco la sera,  con quelle squisite pietanze cucinate in vecchie pentole di alluminio sulle stufe a legna!!  Il freddo pungente, il  silenzio della notte e quel cielo nero, pieno di stelle luminosissime e poi le lucciole...
Quante memorie ormai lontane mi sono parlate davanti in un attimo...

Buone foto a tutti!

 



Contrada Pèrgari, dentro la corte.


Contrada Pèrgari, la meridiana.


Contrada Pèrgari, un volto in pietra.


Contrada Pèrgari, casa con affresco in abbandono.


Contrada Pèrgari,un vero peccato lasciare in abbandono questa bellissima corte.


Contrada Pèrgari.


Contrada Pèrgari, la colombara.


Contrada Taioli, dettaglio.


Contrada Taioli.


Contrada Taioli, solo alcune abitazioni sono ancora usate.


Contrada Taioli.


Contrada Taioli.


Panorama da S.S. Trinità.


Il monte di S.Moro e la pianura padana sullo sfondo.


Contrada Taoso, particolare.


Contrada Taoso, un grosso larice al bordo del pascolo.


Ciliegio solitario.


Malga da poco ristrutturata, da notare il tetto in paglia.


Un classico paesaggio della Lessina con la tipica pozza.


La strada in controluce.


Altro paesaggio...


Contrada Massalonghi.


Contrada Massalonghi.


Contrada Massalonghi, un baito..

venerdì 10 giugno 2016

A caccia di orchidee spontanee

Sabato 04 Giugno 2016



Una escursione programmata per una mattina, un sabato a caccia di orchidee, in compagnia di un amico appassionato di foto naturalistiche, molto esperto, competente in materia ma soprattutto un gran fotografo!! 

Sulle nostre colline, qua vicino, poco fuori dl Parco Naturale della Lessinia,
in un prato apparentemente come tanti altri, la magia delle orchidee spontanee, in particolare la Ophrys apifera che non avevo mai visto prima!! 
Bellissima!!! Sono rimasto impressionato dalla sua bellezza ed eleganza, ma anche dalle sue dimensioni e dalla sua fragilità.
A dire il vero, avendo visto qualche scatto, me l'aspettavo più grande,  se non stai attento è proprio facile calpestarle!
A completare la giornata, la fortuna mi ha premiato con qualche piccolo amico in posa per me!!






Per cominciare, ecco alcune Anacamptis pyramidalis.



Un altro scatto, Anacamptis pyramidalis




Una farfalla riposa su Anacamptis pyramidalis.



Questa invece dovrebbe essere una Gymnadenia conopsea.



Ecco la star della giornata, Ophrys apifera.



Di seguito altri scatti di Ophrys apifera.


Dettaglio di Ophrys apifera, la trovo veramente bella!


Altre inquadrature per mettere in risalto questo bellissimo fiore.


Ecco qualche altro bellissimo soggetto in posa per me.


In accoppiamento...





Ritorniamo sulla bellissima Ophrys apifera.






Nella "miniera" così Sergio ha battezzato questo prato, anche diverse Himanthoglossum adriaticum.



Davvero particolare questa orchidea, sicuramente difficile da fotografare.



Spero di essere riuscito a fare qualche bella foto!



Ecco un dettaglio della Himanthoglossum adriaticum.